Raffreddore nei gatti

Con l'arrivo della stagione autunnale è più alta la probabilità che anche i nostri piccoli amici manifestino sintomi da raffreddamento.

 Guardiamo come si può affrontare il problema con metodi naturali:

RIMEDI NATURALI

  • Aerosol: fate entrare il micio nel trasportino, chiudete la porticina e disponete davanti un tegamino di acqua bollente con qualche goccia per bambini di sostanze balsamiche. Coprite il trasportino con una copertina in modo che il vapore venga inalato dal gatto.
  • Zenzero: lo zenzero è molto utile come sedativo della tosse. Sciogliete un pizzico di polvere di radice secca nel cibo.
  • Macerato idroalcolico di sambuco. Il sambuco svolge un'azione immunostimolante e antinfiammatoria. Diluite 10 gocce in poca acqua 2 volte al giorno prima dei pasti.


RIMEDI OMEOPATICI

  • Tintura idroglicerica di echinacea: l'echinacea è una pianta nota per le sue proprietà immunostimolanti. Diluisci in un po' d'acqua 5-10 gocce 1-2 volte al giorno.
  •  Belladonna 5 CH: è indicato in caso l'animale appare apatico e presenti tosse secca. Da far assumere 2 volte al giorno, al mattino e alla sera.

Inoltre, è importante che il micio stia a casa al caldo. Per invogliarlo a mangiare, potete sostituire il cibo secco con quello umido, che in genere ha un odore più intenso e aiuta a prevenire la disidratazione poiché fornisce più liquidi. Ricordate di cambiare spesso la ciotola dell'acqua, di pulire occhi e naso con un panno leggermente umido, in modo che le secrezioni mucose non gli diano fastidio. Per evitare che il naso si screpoli applicate un po' di vasellina dov'è necessario.

Quando il raffreddore non è leggero e facilmente curabile è necessario l'intervento immediato del veterinario, che saprà consigliarvi la terapia più adeguata.


(fonti: dogalize.com - tuttozampe.com)

ECHINACEA

Ottimo rimedio naturale per rafforzare e stimolare il sistema immunitario, l' Echinacea è una pianta che agisce con effetti benefici nella salute del cane e del gatto, ed è particolarmente efficace nel ristabilire il benessere di tutto l'organismo. Considerata un vero e proprio antibiotico naturale, l'echinacea è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Asteracee che aiuta il corpo a difendersi dai microrganismi patogeni e previene alcune tra le malattie da raffreddamento più diffuse, come l'influenza. La pianta, oltre ad aiutare il sistema immunitario, esercita effetti benefici anche nei confronti delle mucose, togliendo l'infiammazione ed è efficace anche in presenza di tutte le problematiche che interessano le vie respiratorie. La sua azione rigenerativa,data dai principi attivi presenti nei confronti delle ferite, è straordinaria.

Rafforza il sistema immunitario nel cane e nel gatto

Gli effetti dell'echinacea nel rafforzare il sistema immunitario e nel prevenire e curare le affezioni delle vie respiratorie nel cane e nel gatto sono da tempo apprezzati e la pianta è tra quelle largamente utilizzate per trattare infiammazioni, stomatite, ascessi, infezioni delle vie urinarie, rinite, gengivite e anche allergie. Efficace anche per guarire l'acne felina, l'echinacea attiva l'azione dei linfociti per debellare gli agenti esterni dannosi e ristabilire un perfetto equilibrio. A rendere immunostimolante l'echinacea è la presenza dei polisaccaridi, ma la pianta contiene anche echinacoside con azione antibiotica e antivirale e l'echinaceina, che le conferisce l'attività antinfiammatoria. Da alcuni studi è emerso che l'echinacea aumenta l'emoglobina e i globuli rossi nel sangue.

Echinacea e possibili effetti collaterali

La somministrazione dell'echinacea può avvenire sia in estratto secco, che in tintura madre. Il suo utilizzo nel cane può dare luogo a reazioni allergiche ed è sempre consigliabile monitorare la salute dell'animale, specie se il rimedio viene utilizzato più volte nel tempo. In ogni caso, la somministrazione di echinacea nel cane è da evitare se l'animale soffre di gastrite, insufficienza epatica, cardiopatie, intolleranze e allergie.

Anche per quanto riguarda la somministrazione nel gatto, l'echinacea può presentare reazioni particolari, soprattutto nel gatto ipertiroideo, e se somministrata sotto forma di estratto secco. Infatti, il gatto ha maggiori difficoltà a metabolizzarla e potrebbe avere problemi di natura digestiva. In ogni caso, se durante la somministrazione ci si accorge che l'animale è agitato e dorme poco, è consigliabile ridurre il dosaggio o addirittura sospendere la terapia. Il rimedio di echinacea non va comunque utilizzato in caso di gravidanza o allattamento.

PAPPE LEONARDO GRAIN FREE
CANAGAN CATS FOR BREEDERS • BYALDINO
 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Default Blogger
Already Registered? Login Here
Guest
Tuesday, 21 November 2017
Go to top
byaldino.com
Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
More information